Vendere casa, 5 passi per farlo senza sorprese

Condvidi

Vendere casa con un’agenzia immobiliare è certamente il modo più semplice e conveniente per poter realizzare il proprio “affare”.  D’altronde, è bene evidente che solamente degli agenti immobiliari specializzati, professionali e conoscitori del proprio territorio di riferimento saranno in grado di vendere meglio e più rapidamente il tuo immobile, evitando inutili dispendi di soldi, tempo ed energie.

Ma in cosa consiste “vendere casa”? Quali sono gli step che bisognerebbe fare per poter arrivare a questo obiettivo? Di seguito abbiamo cercato di riepilogare 5 passaggi fondamentali, da effettuare con il giusto ordine e con la necessaria attenzione: scopriamoli insieme!

Documenti in regola

La prima cosa da fare se si vuole vendere casa è cercare di capire se i documenti dell’immobile siano o meno in regola. Il kit essenziale sarà costituito in particolar modo da:

  • atto di provenienza dell’immobile,
  • planimetria,
  • visura catastale,
  • certificazione energetica,
  • documenti del condominio,
  • eventuale contratto di locazione  (se affittato);
  • eventuale ipoteca iscritta dal creditore.

Purtroppo, raramente tutti questi documenti si trovano già nelle mani di chi vuole vendere. Meglio allora non farsi trovare impreparati e sfruttare le fasi precedenti l’immissione dell’immobile sul mercato per fare un po’ di ordine.

Il prezzo dell’immobile

Il secondo passo che bisogna fare per poter vendere casa è stabilire il giusto prezzo dell’immobile. Per far ciò bisognerà procedere a una preliminare valutazione del bene, di norma a cura dell’agente immobiliare. Se invece si preferisce intraprendere un’altra strada, si potrà domandare una valutazione a un perito professionista, che sulla base di una serie di variabili tecniche e di posizionamento (ma non solo) andrà a effettuare una stima di massima sul valore a cui il venditore può ambire.

Pubblicizzare il proprio immobiliare

Una volta che i documenti sono in ordine e una volta che si è stabilito il prezzo a cui si vuole vendere l’immobile, giunge il momento di pubblicizzarlo. Prima, però, è necessario preparare l’ambiente domestico, al fine di renderlo più invitante agli occhi di chi visiterà l’appartamento, o prenderà visione della casa sulle vetrine digitali.

Naturalmente, anche in questo frangente l’agente immobiliare potrà fare la differenza, considerato che potrà vantare una rete di contatti più estesa rispetto ai non addetti al settore, e perché potrà formulare un piano di marketing adatto per la casa da vendere. Fornirà altresì dei servizi aggiuntivi di home staging, e tutto ciò che potrà essere utile per poter finalizzare l’annuncio alla vendita.

Il contratto preliminare di compravendita

Una volta individuato l’acquirente giunge il momento di stipulare un contratto preliminare di compravendita, con il quale venditore e compratore formalizzano l’impegno  a effettuare, in futuro, il rogito. Il contratto deve essere redatto in forma scritta e deve essere registrato entro 20 giorni dalla sottoscrizione.

Il rogito notarile

L’atto finale del percorso di vendita della casa è il rogito notarile. Mediante il notaio e la sua funzione pubblica, infatti, si può efficacemente trasferire la proprietà in capo al nuovo acquirente, con tutte le conseguenze giuridiche e fiscali del caso.

Buona vendita!

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi essere avvisato quando ne pubblicherà altri?
La tua privacy è al sicuro. Potrai cancellare il tuo nominativo con un clic.
Immobiliare Mancini
Seguici

Condvidi